Salta al contenuto principale
Contenuto
Informazioni generali Corso di Laurea in Ingegneria Informatica - Sede di Mantova

Classe delle lauree L8 - Ingegneria dell'Informazione

La preparazione iniziale degli studenti viene verificata attraverso la somministrazione di un test a risposte multiple che prevede quattro diverse sezioni: matematica, logica, scienze e comprensione verbale.

Il Corso di Studio si presenta

Le lezioni del Corso di Studio si svolgono presso la prestigiosa sede della Fondazione UniverMantova, in Via Scarsellini 2 a Mantova, posta in zona centrale e vicina alla stazione dei treni.

Il punto di forza del Corso di Laurea risiede nella progettazione dell'offerta didattica, pensata per offrire ai laureati conoscenze di informatica avanzata, legate alle discipline di intelligenza artificiale, Internet of Things e sicurezza informatica, solitamente affrontate in corsi di laurea magistrale, e competenze interdisciplinari orientate all'innovazione in ambito produttivo e industriale. Le tecnologie informatiche sono infatti sempre più richieste negli scenari applicativi più disparati, dai contesti sociali e urbani ('smart society', 'smart cities') a quelli produttivi e aziendali ('Industria 5.0'). Il Corso di Studio rappresenta pertanto un unicum che consente ai laureati di affrontare adeguatamente le sfide dell’innovazione poste da un contesto sociale e produttivo sempre più competitivo su scala locale e globale.

Con le competenze acquisite, il laureato in Ingegneria Informatica è la figura attualmente più richieste sul mercato del lavoro, in grado di trovare immediata occupazione presso imprese di medie e grandi dimensioni, multinazionali, amministrazioni pubbliche, imprese manifatturiere in ambito locale, nazionale o internazionale o di intraprendere la libera professione o un’attività di tipo imprenditoriale, anche nell'ambito di startup innovative di stampo tecnologico. Infine, il laureato avrà competenze adeguate per iscriversi a qualsiasi Laurea Magistrale di Ingegneria Informatica, o specializzarsi in un Master di I livello.

Il Corso di laurea, infine, mira a realizzare un ambiente che garantisca inclusività e pari opportunità. Il gender divide è un problema significativo nei corsi di Ingegneria informatica: il numero di immatricolazioni femminili non supera il 15-20%. Per questo motivo siamo da anni impegnati in tante iniziative di orientamento mirate ad avvicinare le ragazze all'Ingegneria Informatica, come il progetto Ragazze Digitali (www.ragazzedigitali.it).

Le materie di studio includono materie di base tipiche dell’ingegneria, quali matematica e fisica, e materie specifiche dell’ingegneria informatica come progettazione e sviluppo di software, architettura dei calcolatori, sistemi operativi, basi di dati, sistemi e piattaforme cloud, machine learning, Internet of Things, sicurezza by design di sistemi e prodotti industriali. La preparazione è completata da materie quali elettronica e automazione, integrate con discipline dell’Ingegneria Industriale quali design industriale, manifattura intelligente, logistica e gestione industriale.

Tutte queste materie prevedono una percentuale consistente di esercitazioni, progetti e attività pratiche da svolgere nei laboratori della sede di Mantova.

Per saperne di più su eventi, iniziative e storie di successo legate al Corso di Laurea, visitate il link https://inginf.unimn.it/

Cards
Immagine
Informazioni
Info e contatti

Presidente Corso di Laurea:

Prof. ssa Claudia Canali

 

Delegato all’Orientamento:

Prof. Marko Bertogna

Immagine
Organi del CDS
Organi del CdS

Gli afferenti ai Consigli dei Corsi di Studio (CdS) sono definiti annualmente sulla base dei carichi didattici prevalenti.
Ogni Consiglio viene coadiuvato nella progettazione e/o revisione dell'Offerta Formativa da un Comitato di Indirizzo, che si riunisce almeno una volta l'anno.

Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica – Sede Mantova ha stabilito l'obbligo della compilazione di un piano degli studi da parte di tutti gli studenti. La presentazione del piano degli studi deve avvenire durante il III anno di corso, indicativamente tra ottobre e novembre (le date sono da confermare ogni anno). 
Di norma la compilazione deve essere fatta via WEB su Esse3, all'indirizzo, voce "Piano carriera", e solo in casi particolari in forma cartacea  utilizzando l'apposito modulo in distribuzione presso la Segreteria studenti di Ingegneria (Via Campi 213/b).

Si segnala che, allo studente che non abbia compilato il proprio piano degli studi nel periodo previsto, verrà assegnato un piano degli studi standard-statutario obbligatorio che diventerà il proprio piano effettivo.

Piano standard-statutario per le coorti* di studenti immatricolate dall' a.a. 2020/2021

Nel piano degli studi debbono essere comprese, oltre alle attività formative obbligatorie, un esame a  scelta in taf B (Cyber-physical security, Informatica Industriale, Image Processing) e attività formative a scelta dello studente (12 CFU), di cui all'art.10, comma 5, lettera d del DM270, per un totale di 12 CFU, scegliendole tra quelle previste dal Corso di Studi come facoltative.
Allo studente che non abbia compilato il proprio piano degli studi entro il periodo previsto viene assegnato un piano degli studi standard-statutario che diviene il proprio piano obbligatorio e che prevede i seguenti insegnamenti per l'acquisizione dei crediti a scelta: Cyber-physical Security, Informatica Industriale, Image Processiong.

INFORMAZIONI TECNICHE SULLA COMPILAZIONE ON LINE
La compilazione del piano on line prevede due alternative di compilazione, visualizzabili una volta entrati nell'area personale Esse3, alla voce Piano carriera:

1) uno "schema di piano"- APPR- che prevede che il piano compilato sia automaticamente approvato: in questo percorso vengono proposti singoli insegnamenti offerti dal Corso di laurea in Ingegneria Informatica – Sede Mantova;

2) uno "schema di piano" – PROP- che rimane invece in stato di valutazione (deve essere approvato dal Consiglio di Corso di Studi) e che deve essere scelto solo da:

- studenti provenienti da passaggio/trasferimento da altro Corso di Laurea/Ateneo che hanno avuto esami facoltativi riconosciuti già approvati con delibera del proprio Consiglio di Corso di Laurea e caricati sul libretto elettronico. Solo nel caso in cui i cfu della delibera di passaggio/trasferimento eccedano i 15 cfu (il piano PROP prevede la chiusura a 183 cfu), la compilazione del piano deve avvenire per mezzo dell'apposito modulo cartaceo in distribuzione presso la Segreteria Studenti di via Campi 213/b, da riconsegnare prima della scadenza negli orari di ricevimento
- studenti che abbiano sostenuto esami facoltativi in Erasmus già approvati con delibera del proprio Consiglio di Corso di Laurea e caricati sul libretto elettronico;
- studenti sicuri di partecipare al progetto Formula Student, dopo aver chiesto alla Segreteria Studenti di caricare l'attività didattica a libretto;
- studenti che vogliono sostenere esami extra manifesto di Informatica sede Mantova, dopo aver chiesto alla Segreteria Studenti di caricare l'attività didattica a libretto; si consiglia, se si ha intenzione di fare delle scelte extra manifesto, di informarsi preventivamente dal Presidente del Corso di Laurea, per evitare di incorrere in una non approvazione, che porterebbe nel caso in cui gli esami fuori manifesto siano già stati sostenuti a NON poterli considerare nella propria carriera (poiché saranno considerati sovrannumerali) e con la necessità quindi di sostenere ulteriori esami.

I piani in stato PROP verranno valutati dal Consiglio di Corso di studio successivamente alla scadenza della compilazione dei piani.
Lo studente sarà contattato in caso il piano venga respinto per una nuova compilazione.

In conformità a quanto previsto dall’ordinamento didattico del Corso di Studio, la Prova Finale è finalizzata ad accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi specifici del Corso di Studio e per accedervi è necessario aver superato tutte le attività formative previste.

La Prova Finale può consistere: 

  • a) nella presentazione e discussione di una relazione sull'attività effettuata durante il tirocinio svolto - sotto la supervisione di un docente/ricercatore - presso industrie, aziende o enti esterni, sulla base di apposite convenzioni; 
  • b) nella presentazione e discussione di una relazione sull'attività effettuata - sotto la supervisione di un docente/ricercatore - presso laboratori di ricerca dell'Università di Modena e Reggio Emilia o di altri enti pubblici o privati di ricerca, sulla base di apposite convenzioni; 
  • c) nella presentazione e discussione di un elaborato su argomenti connessi con insegnamenti del piano di studio, assegnata da un docente/ricercatore. 

La Prova Finale può essere sostenuta in una lingua straniera, preventivamente concordata con il Presidente del Consiglio di Corso di Studio. In questo caso deve essere predisposto anche un riassunto esteso del lavoro/dell’attività svolto/a in lingua italiana. 

Solo dopo avere conseguito non meno di 140 CFU, studenti e studentesse possono concordare con un docente/ricercatore l’argomento della Prova Finale. Tale docente/ricercatore (denominato tutor di Prova Finale) segue la preparazione della stessa. 

La commissione esaminatrice valuta la prova finale e, in caso di superamento della stessa, assegna un punteggio intero da 0 a 3 centodecimi, tenendo conto della qualità del lavoro svolto e della capacità espositiva dimostrata. La Commissione esaminatrice trasmette al Presidente del Consiglio di Corso di Studio il punteggio della prova finale, il cui superamento è condizione essenziale per conseguire la laurea.

Il tutorato, in ottemperanza alle disposizioni dell'art. 13 delle legge 341/90, è un servizio finalizzato ad assistere gli studenti iscritti all'università lungo tutto il percorso degli studi, rimuovendo gli ostacoli per una proficua frequenza dei corsi e favorendo la partecipazione attiva alla vita universitaria.

Il docente tutor è un punto di riferimento a cui rivolgersi per chiedere consigli, ricevere aiuto per l'inserimento nel proprio percorso di studi e per avere tutte le forme di assistenza finalizzate a rendere più efficaci e produttivi gli studi universitari.

Il docente tutor in particolare può fornire un supporto metodologico-didattico, finalizzato a superare difficoltà legate all'apprendimento (es. preparare un esame, mettere in relazione i contenuti delle diverse discipline, chiarire dubbi sulle materie di studio) oppure può contattare direttamente gli studenti in difficoltà per proporre loro azioni di supporto predisposte dall’Ateneo.

I docenti di riferimento sono:

Marko Bertogna

L'OFA è propedeuticità obbligatoria per tutti gli insegnamenti di MAT/xx e FIS/xx del I Anno, in particolare: Fondamenti di Analisi, Algebra e Geometria, Fisica.

Inglese è propedeuticità obbligatoria per tutti gli insegnamenti del terzo anno. 

Cards
Immagine
Organi del CDS
Stage e Tirocini
Immagine
Tutor
Tutorato