Salta al contenuto principale
Contenuto
Informazioni generali Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica

Classe delle lauree LM-33 Ingegneria Meccanica

Il Corso di Studio si presenta

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica è finalizzato ad approfondire le conoscenze e le competenze tecnico-scientifiche nei settori disciplinari caratterizzanti l'Ingegneria Meccanica, in particolare nei settori della progettazione delle macchine e dei loro componenti, negli aspetti produttivi e logistici delle aziende meccaniche e non, nella sperimentazione e nel coordinamento di attività progettuali e produttive. 

Peculiarità del corso è la sua forte valenza progettuale, in quanto gli allievi utilizzano in prima persona strumenti software di impiego anche industriale dedicati alla progettazione strutturale, alla fluidodinamica computazionale, al disegno automatico, alla simulazione di sistemi e componenti oleodinamici, alla prototipazione rapida, ecc. 

Il corso prepara i nuovi ingegneri ad affrontare le sfide future dell’industria moderna anche grazie a percorsi interdisciplinari tipici dell’Industria 4.0

Il Corso di Studi prevede due curricula: Curriculum Progettazione di Prodotto e Curriculum Progettazione di Processo.

I laureati trovano occupazione nei settori manifatturieri, produzione di energia, dei trasporti e dei servizi, con mansioni tecniche di tipo specialistico oppure con compiti di coordinamento. Inoltre è possibile intraprendere una libera professione.

Cards
Immagine
Informazioni
Info e contatti

Presidente del Corso di Laurea:

Prof. Silvio Sorrentino

 

Delegato all’Orientamento:

Prof. Emanuele Galligani

Immagine
Organi del CDS
Organi del CdS

Gli afferenti ai Consigli dei Corsi di Studio (CdS) sono definiti annualmente sulla base dei carichi didattici prevalenti.
Ogni Consiglio viene coadiuvato nella progettazione e/o revisione dell'Offerta Formativa da un Comitato di Indirizzo, che si riunisce almeno una volta l'anno.

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica è un corso ad accesso libero. Occorre tuttavia avere determinati requisiti curriculari (Foglio di Calcolo per autovalutare i requisiti di accesso) indicati nel bando di ammissione ed essersi laureati con una valutazione pari o superiore a 90/110 (o voto superiore a due terzi del massimo previsto, se il titolo è stato conseguito all'estero) ed essere in possesso Certificazione linguistica di livello B1 del Common European Framework of Reference for Languages.
Si segnala di verificare attentamente le scadenze previste dal bando di Ammissione.

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica ha stabilito l'obbligo della compilazione di un piano degli studi da parte di tutti gli studenti.

La presentazione del piano degli studi deve avvenire durante il II anno di corso, indicativamente dal 15 novembre al 30 gennaio (le date sono da confermare ogni anno). Non è prevista la compilazione al I anno.
Di norma la compilazione deve essere fatta via WEB su Esse3, all'indirizzo, voce "Piano carriera" e solo in casi particolari in forma cartacea utilizzando l'apposito modulo in distribuzione presso la Segreteria Studenti di Ingegneria (Via Campi 213/b).

 

Si segnala che, allo studente che non abbia compilato il proprio piano degli studi nel periodo previsto, verrà assegnato un piano degli studi standard-statutario obbligatorio che diventerà il proprio piano effettivo.

 

CARATTERISTICHE DEL PIANO DI STUDI – COORTI* ATTIVE

Studenti immatricolati coorte* 2019/2020, 2020/21 e 2021/2022

Il piano degli studi prevede:

  • Per il curriculum Generale: 12 cfu da scegliere a libera scelta;
  • Per il curriculum Industria 4.0: 12 cfu da scegliere a libera scelta

Inoltre è previsto che gli studenti di questa coorte*, al termine del loro percorso formativo, abbiano acquisito il livello B2 di lingua inglese (indicazione ministeriale).

Le possibilità sono le seguenti:

  • se lo studente, all’atto dell’immatricolazione al Corso di Studi, presenta una certificazione internazionale ritenuta idonea (si veda quelle di livello B2) o il certificato del superamento di un esame universitario di analogo livello, viene inserita sul libretto universitario l’attività didattica “Livello di competenza linguistica in lingua inglese B2” – giudizio Idoneo – 0 cfu, che dimostra tale acquisizione;
  • se non presenta alcun documento, lo studente dovrà seguire i corsi di lingua Inglese di livello B2 erogati dal Centro Linguistico di Ateneo (CLA) e superare il relativo esame. Tali corsi prevedono il riconoscimento di 3 cfu con giudizio Idoneo e verranno convalidati per l’insegnamento di “Livello di competenza linguistica in lingua inglese B2”- giudizio Idoneo – 3 cfu. In conseguenza a questo, i crediti del Tirocinio/Attività Progettuale saranno rimodulati su 6 cfu, per non far acquisire allo studente più di 120 cfu.

Lo studente quindi deve scegliere nel piano di studi quanto gli è stato assegnato (vedrà due opzioni: Livello di competenza linguistica in lingua inglese B2 – 0 cfu + Tirocinio/Attività Progettuale - 9 cfu o Livello di competenza linguistica in lingua inglese B2 – 3 cfu + Tirocinio/Attività Progettuale – 6 cfu).

 

Piano standard-statutario per la coorte* di studenti immatricolata nel 2019/2020, 2020/2021 e 2021/22:

Allo studente che non abbia compilato il proprio piano degli studi entro il periodo previsto viene assegnato un piano degli studi standard-statutario che diviene il proprio piano obbligatorio per la laurea, così strutturato:

  • curriculum Generale: Materiali Compositi (6 cfu) + Simulazione di Componenti e Sistemi Idraulici per Applicazioni Veicolo (6 cfu); 
  • curriculum Industria 4.0: User Experience Design (6 cfu) + Meccanica delle Vibrazioni - NVH (6 cfu)

A entrambi i curricula, viene inoltre attribuita la coppia “Livello di competenza linguistica in lingua inglese B2” 3 cfu + Tirocinio/Attività Progettuale da 6 cfu per rispondere all’esigenza della raggiungimento del livello B2 di inglese.

 

INFORMAZIONI TECNICHE SULLA COMPILAZIONE ON LINE

La compilazione del piano on line prevede due alternative di compilazione, visualizzabili una volta entrati nell'area personale Esse3, alla voce Piano carriera:

  1. uno schema di piano “APPR”, che prevede che il piano compilato sia automaticamente approvato: in questo percorso vengono proposti solo gli insegnamenti offerti dal Corso di laurea Magistrale in Ingegneria del Veicolo; 
  2. uno schema di piano “PROP” che dovrà poi essere valutato dal Consiglio di Corso di Studi e che deve essere scelto solo da:

- studenti provenienti da passaggio/trasferimento da altro Corso di Laurea/Ateneo che hanno avuto esami facoltativi riconosciuti già approvati con delibera del proprio Consiglio di Corso di Studi e caricati sul libretto elettronico. Solo nel caso in cui gli esami della delibera di passaggio/trasferimento non siano stati caricati sul libretto elettronico o se la richiesta di convalida non sia stata ancora fatta, la compilazione del piano deve avvenire per mezzo dell'apposito modulo cartaceo in distribuzione presso la Segreteria Studenti di via Campi 213/b, da riconsegnare prima della scadenza negli orari di ricevimento;

- studenti sicuri di partecipare al progetto Formula Student, dopo aver chiesto alla Segreteria Studenti di caricare l'attività didattica a libretto;

- studenti che abbiano sostenuto esami facoltativi in Erasmus già approvati con delibera del proprio Consiglio di Corso di Studi e caricati sul libretto elettronico;

- studenti che vogliono sostenere esami extra manifesto di Ingegneria Meccanica, dopo aver chiesto alla Segreteria Studenti di caricare l'attività didattica a libretto; si consiglia, se si ha intenzione di fare delle scelte extra manifesto, di informarsi preventivamente dal Presidente del Corso di Laurea, per evitare di incorrere in una non approvazione, che porterebbe nel caso in cui gli esami fuori manifesto siano già stati sostenuti a NON poterli considerare nella propria carriera (poiché saranno considerati sovrannumerali) e non faranno parte del numero di CFU utili per conseguire il titolo con la necessità quindi di sostenere ulteriori esami.

I piani in stato PROP verranno valutati dal Consiglio di Corso di Studio successivamente alla scadenza prevista per la compilazione. In caso il piano venga respinto, lo studente sarà contattato per una nuova compilazione. 

In questo documento viene illustrata la prova conclusiva del percorso formativo per studenti iscritti a corsi con ordinamento secondo DM270/04 e viene descritta la procedura da seguire per potervi essere ammessi.

La prova finale è pubblica e consiste nella discussione di una tesi scritta, redatta in modo originale dallo studente sotto la guida di un docente relatore. In particolare la prova finale può consistere:

  • a) nella presentazione e discussione di un progetto, comprendente di norma una parte sperimentale e di laboratorio, sviluppato sotto la supervisione di un docente relatore;
  • b) nella presentazione e discussione dell'attività svolta, sotto la supervisione di un docente relatore, presso industrie, aziende o enti esterni, sulla base di apposite convenzioni, oppure presso un laboratorio di ricerca dell'Università di Modena e Reggio Emilia o di altri enti pubblici o privati.

Gli studenti, dopo avere superato tutti gli esami obbligatori del primo anno, richiedono al CI, tramite accesso alla banca dati predisposta, l'approvazione dell'assegnazione dell'argomento della tesi e del nominativo del relatore. Gli argomenti disponibili sono raccolti in una banca dati pubblicata sul sito web del Corso di Studi, alla quale gli studenti accedono per scegliere l'argomento della tesi.

La Commissione esaminatrice valuta la prova finale e, in caso di superamento della stessa, assegna per la prova finale un punteggio intero da 0 a 7 centodecimi tenendo conto della qualità del lavoro svolto e della capacità espositiva dimostrata. Non sono previsti punti aggiuntivi.

Il tutorato, in ottemperanza alle disposizioni dell'art. 13 delle legge 341/90, è un servizio finalizzato ad assistere gli studenti iscritti all'università lungo tutto il percorso degli studi, rimuovendo gli ostacoli per una proficua frequenza dei corsi e favorendo la partecipazione attiva alla vita universitaria.

Il docente tutor è un punto di riferimento a cui rivolgersi per chiedere consigli, ricevere aiuto per l'inserimento nel proprio percorso di studi e per avere tutte le forme di assistenza finalizzate a rendere più efficaci e produttivi gli studi universitari.

Il docente tutor in particolare può fornire un supporto metodologico-didattico, finalizzato a superare difficoltà legate all'apprendimento (es. preparare un esame, mettere in relazione i contenuti delle diverse discipline, chiarire dubbi sulle materie di studio) oppure può contattare direttamente gli studenti in difficoltà per proporre loro azioni di supporto predisposte dall’Ateneo.

Nessuna propedeuticità obbligatoria.

Cards
Immagine
Organi del CDS
Stage e Tirocini
Immagine
Tutor
Tutorato